Il nuovo centro sportivo – Un progetto da portare a termine

Il Parco dello sport è un investimento, sia in termini finanziari e strutturali che in termini umani. Evidentemente la campagna elettorale è iniziata e spuntano ad ogni angolo i paladini del bene comune, ma sarebbe utile avere un confronto corretto.
Ogni singolo individuo collegato alla realtà quotidiana è consapevole del fatto che, sia in campo pubblico che privato, quando si parla di infrastrutture, si parla di investimenti e non di debiti. Le stesse regole di gestione degli enti comunali insegnano che, i comuni, possono contrarre mutui solo per investimenti. Il Parco dello Sport è dunque un investimento.
Già in passato, per correttezza politica, il bando del Parco dello Sport fu sospeso all’approssimarsi delle elezioni e oggi ne paghiamo le conseguenze. Il Sindaco Morini ha il nostro sostegno amministrativo sul Parco dello Sport e duole, in questo contesto, vederlo abbandonato dal suo PD.
Maranello in Comune ha, fra i suoi obiettivi, la volontà di ampliare la possibilità di accesso alle discipline sportive a tutti i cittadini, indipendentemente dall’età, dalla condizione sociale, dalla condizione fisica. Per fare questo riteniamo indispensabile proseguire con il progetto del Parco dello Sport e pertanto sosteniamo il Sindaco nella direzione intrapresa.
Stupisce sentire un governo nazionale giallo-verde che esorta i comuni ad investire, mentre a livello locale si chiede di sospendere ogni investimento in ragione di un presunto aumento del debito. Il debito consolidato, cioè l’ammontare complessivo dei debiti del Comune di Maranello e della sua controllata Maranello Patrimonio, ha un andamento in costante riduzione da dieci anni e, il mutuo che si farà con la banca, per investire nel nuovo Parco dello Sport, non influirà su questo andamento.

Coordinamento di Maranello in Comune

Comincia la discussione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *