Coronavirus: SETA rimborsi gli studenti modenesi

[Foto di repertorio tratta dal sito di CGIL Modena, licenza CC-BY 4.0]

In questo periodo le famiglie con figli che frequentano scuole di ogni ordine e grado, così come gli studenti universitari, devono affrontare palesi difficoltà. Crediamo che le aziende di trasporto pubblico locale debbano riconoscere un rimborso delle somme anticipate dagli utenti sotto forma di abbonamenti settimanali, mensili o annuali non usufruiti od usufruiti solo in parte, o, in alternativa, dei buoni che consentano di usufruire del servizio in un secondo momento. Maranello in Comune chiede pertanto a SETA di fissare un incontro (anche in videoconferenza) in cui chiarire quali misure intende intraprendere a tal fine e con quale orizzonte temporale.

Mostra i commenti

Unisciti alla discussione

2 risposte a “Coronavirus: SETA rimborsi gli studenti modenesi”

  1. Mancuso Pietro Paolo dice:

    Buongiorno sono la madre Stefania Verdicchio di un Alunno che ha l’abbonamento annuale da Settembre 2019 a Settembre 2000 . Visto l’emergenza del Coronavirus che non sta facendo usufruire l’abbonamento a mio figlio Mancuso Pietro Paolo chiedo il rimborso dal 24 Febbraio ( chiusura scuola ) sino alla scadenza dell’abbonamento.

    1. Carlo dice:Autore

      Buongiorno signora, noi siamo solo una lista civica, normali cittadini che cercano di impegnarsi per la comunità. Purtroppo quindi non abbiamo il potere di concedere i rimborsi. Stiamo chiedendo però a chi questo potere ce l’ha, vale a dire SETA, di dare una risposta ai cittadini come lei che giustamente chiedono un rimborso per gli abbonamenti non usufruiti. Ci auguriamo che SETA risponda alla nostra richiesta, in ogni caso daremo tutti gli aggiornamenti in merito dalle nostre pagine facebook e instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *